SMAV: IL RIMPASTO

rimpasto-rid.jpg

Rimpasto fu.

Era nell’aria da un po’, ma il Sindaco rimandava in continuazione tanto che proprio il cambio in giunta aveva provocato la scissione e costituzione di Ad Maiora, poi nel tempo diventata mezza scissione.

Pensavamo a questo punto se ne riparlasse dopo il 4 marzo, ma invece il Sindaco ci ha anticipato di un bel po’.

Chi entra e chi esce?

Dunque partiamo dal più facile, Giuseppe Nuzzo sveste i panni di presidente del consiglio comunale e sarà assessore non sappiamo se manterrà la stessa delega. Un sospiro di sollievo per lui ma pure per l’opposizione che oramai non gradiva più da tempo la sua conduzione del consiglio comunale. Noi comunque ricorderemo come indelebile la scena in cui chiese ad Emmanuele De Lucia di sputare la gomma che stava ruminando. Il momento più alto della sua presidenza.

Lidia Pascarella, le sue quotazioni sono salite già dopo l’incontro con i comuni gemellati che ricordiamo si sono allargati, pensare che solo qualche mese prima era stata tra le protagoniste della brutta figura dell’amministrazione comunale con il caso del mondiale farlocco di KickBoxing. Quindi il gruppo rinascita -se esiste ancora- entra in giunta. Nell’ultimo periodo l’avevamo inserita con forza tra i papabili assessori tanto che ci chiedevamo quale tra le due donne in giunta avrebbe ceduto il posto.

Maurizio Masiello: onestamente qui abbiamo proprio sbagliato, non lo vedevamo. Abbiamo sempre visto l’ex capogruppo come se dicesse: io ci sono se hai bisogno, ma non cerco nulla. Evidentemente questo ci ha ingannato un po’. Anche perché pensavamo avesse la porta un po’ chiusa dopo la questione che noi abbiamo denominato a suo tempo Affaire Masiello, in parole povere la moglie ottenne un incarico per il servizio civile da svolgere nel comune di Santa Maria cui appunto Masiello è consigliere di maggioranza (detto in soldoni spicci), e noi facemmo solo considerazioni politiche, mentre altri giornali on line oltre questo fecero anche considerazioni di carattere giuridico.

Hey comunque due su tre è buona percentuale.

Ora quello che hanno lasciato, anche qui partiamo dalle più facili previsioni. Michele Nuzzo. Niente da dire, era forse scontato, noi abbiamo sempre visto un cambio con Giuseppe Nuzzo alla presidenza del consiglio comunale, quindi vedremo se sarà così, perché dopo alcuni sviluppi non è detto, magari potrà ricoprire la carica di capogruppo chissà.

Anna Cioffi. Quindi è la fedelissima di Pirozzi a lasciare, era in ballottaggio con Veronica Biondo, la quale a questo punto allunga ancora il periodo della sua permanenza in amministrazione, già era la più longeva assessora a quanto pare lo sarà ancora di più.

Carmine De Lucia “Colonello”. Meglio specificare di chi Carmine De Lucia parliamo, visto che c’è un altro che scalpita per entrare in questa maggioranza. Ecco noi lo abbiamo sempre visto ben saldo sulla proprio poltrona, evidentemente per mollarla gli sarà stato promesso qualcosa di prestigio come la presidenza o anche il capogruppo. Lo scopriremo solo vivendo.

I trombati: in verità solo uno. Marcantonio Ferrara. L’unico che ha portato a un risultato che caratterizza questa amministrazione, se vogliamo dire, un altro è lo spostamento dei vigili nella scuola Leopardi, è fuori da tutto. Non sappiamo quale contentino gli sia stato offerto. Lo abbiamo visto sorridente nella foto con sindaco e altri con Nicola Caputo appena un paio di giorni fa, evidentemente sta appagato. O forse no.

Quindi da sistemare è la presidenza del consiglio comunale e il capogruppo di Città Domani.

Sulla questione deleghe entra pure e nemmeno in punta di piedi Carmine De Lucia della sua finta opposizione, che in pratica con una lettera protocollata chiede per sé o la delega alla trasparenza oppure la presidenza del consiglio comunale. Siamo certi verrà accontento nell’uno o altro senso in quanto secondo noi sta lavorando bene come salvagente o stampella di questa maggioranza.

Fuori dai giochi ovviamente Iadaresta, che vedremo a questo punto come si comporterà quando sarà il momento di votare il bilancio. E Moniello. Non stiamo capendo nulla di quello che sta facendo, prima rompe, poi pare che rientri nei ranghi, poi rompe ancora. Ci pare sia in piena confusione. Ma anche qui vedremo quali mosse farà se le farà ora che i giochi sono allo scoperto.


 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...