IL BORGO DEGLI INNAMORATI D’ITALIA

innamorati

Pochi giorni fa Santa Maria a Vico e precisamente alla frazione Maielli nell’ambito del borgo degli innamorati si è tenuta una degustazione di Asprino con il suggestivo nome di la vite maritata.

Ma non è questo di cui parleremo, seppur cosa interessante, ma ci è venuta una curiosità ma quanti borghi degli innamorati esistono in Italia? Nel paese di Romeo e Giulietta abbiamo dato per scontato che Santa Maria a Vico non abbia l’esclusiva.

Esiste il Borgo deli Innamorati a Castell’Arquato piccolo comune piacentino che ha il suo clou il 13 e 14 Febbraio, ovviamente. Le coppie possono avere la possibilità di visitare le torri e i musei della città gratuitamente ed è previsto pure un gioco per le vie del borgo e chi vince ha una degustazione gratis all’enoteca comunale.

Altro borgo degli innamorati è al castello di Gardara, comune in provincia di Pesaro e Urbino. La particolarità sta nella passeggiata intorno al castello fatta dalle coppie interrotta dall’ascolto di poesie come ad esempio quella di Dante dedicata a Paolo e Francesca del noto canto dell’inferno.

Boccadasse in provincia di Genova, che i lettori di Montalbano sapranno certamente essere il paese dell’eterna fidanzata del commissario di Camilleri, pure per la sua bellezza che ispira al romanticismo viene definito come borgo degli innamorati.

Ad Ostia Antica pure esiste forse il più antico borgo degli innamorati, tanto che è tradizione per le coppie posare una rosa il giorno di San Valentino sull’epigrafe che in maniera stringata racconta la storia d’amore tra la schiava Flavia Glycera e il suo padrone Tito Flavio Amerimno.

A Corinaldo, e non solo ma assieme a un altro centinaio di borghi, in provincia di Ancona si è festeggiato il 25 Giugno di quest’anno la notte romantica fatta da iniziative culturali, momenti di divertimento.

Anche il comune di Montesarchio ha partecipato a questo evento nazionale del 25 Giugno unendo bellezza e romanticismo a scopi turistici.

Insomma ben vengano queste iniziative dell’amministrazione comunale si spera solo che non siano come dire eventi una tantum, ma sarebbe pure il caso di dare al comune di Santa Maria a Vico una riconoscibile connotazione turistica, che al momento non ha per nulla, perché con tutto il rispetto ad oggi è un comune dormitorio.


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

Immagine vendesi auto

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...