AMBITO C2: L’ASSURDA RICHIESTA DEL COMUNE MADDALONI

servizi sociali

Dopo tanto tempo ritorniamo a parlare dell’ambito c2. 

Dovremmo dire il martoriato ambito c2 che non si capisce ancora il motivo per cui sia ancora in piedi, visto che i servizi che offre sono vicini allo zero, i comuni non pagano la loro quota o almeno lo fanno solo sotto minaccia di portarli in tribunale, per non parlare poi di alcune questioni giudiziarie che l’anno scorso hanno proprio interessato l’ambito c2.

La notizia incredibile viene da Maddaloni come abbiamo potuto appurare leggendo i giornali.

Dunque facendo una piccola cronistoria ricordiamo che il comune di Maddaloni doveva essere capofila di questo ambito ma poi la palla passò dopo alterne vicende al comune di Santa Maria a Vico retto allora da Alfonso Piscitelli.

Il comune di Santa Maria a Vico si è mosso sempre nella massima difficoltà in quanto proprio i comuni più grandi soprattutto quindi Maddaloni e San Felice a Cancello non pagavano la loro quota. Per quel che ne sappiamo San Felice ci pare stia pagando, mentre Maddaloni continua a fare orecchie da mercante nonostante vi sia stato e vi sia tutt’ora un commissario che dovrebbe come prima cosa mettere i conti a posto e saldare i debiti.

Il passaggio dall’ambito al consorzio sembra sia fallito, oramai non se ne parla più, forse avrebbe risolto qualche problema. E qual è l’ente che non ha approvato il passaggio? Il comune di Maddaloni, sempre se ricordiamo bene.

Qualche mese fa Santa Maria a Vico s’è scucciat e ha ceduto il ruolo di capofila a Maddaloni, come tra le altre cose giusto che sia.

Ovviamente non ha rinunciato ai suoi crediti che quindi chiede e precisamente da Maddaloni chiede 398 mila euro. 

Il comune di Maddaloni che è retto da un commissario invece di appurare se tiene i soldi e pagare, si mette a fare politica. In pratica Maddaloni chiede ai comuni del vecchio ambito c1, che comprendeva oltre Valle di Suessola pure Capodrise e Marcianise ad esempio, di cacciare a loro volta i soldi.

Una emerita fesseria!

La commissaria Vargas dovrebbe sapere che Maddaloni non paga le sue quote dal 2012, sindaco Rosa De Lucia! Comunque se anche fosse appurato che i comuni della Valle di Suessola fossero morosi per Santa Maria a Vico si parlerebbe di una somma da pagare intorno ai 110.000€ forse pure meno. Quindi comunque Maddaloni deve a Santa Maria quasi 300.000€. Poche chiacchiere e fuori il malloppo! 

Che poi a dirla tutta la cosa divertente è che nell’elenco dei comuni morosi che ha stilato Maddaloni non c’è solo Santa Maria ma un po’ tutti i comuni del vecchio ambito c1 tanto che le somme superano il milione di euro, manca proprio Maddaloni che dovrebbe versare a sua volta e che dovrebbero essere somme pari a oltre i 250 mila euro!

Onestamente non sappiamo se sia possibile ma a questo punto che senso ha fare un ambito e un consorzio con questi presupposti? Meglio sarebbe far da soli, oppure associarsi con comuni che seriamente prendono a cuore i servizi sociali che sono in questo secolo che stiamo vivendo certamente la voce più importante e significativa di un’azione amministrativa.

Sarebbe il caso di lasciare Maddaloni alla sua deriva morale oltre che politica e sociale, insomma tagliamo i rami vecchi.


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

Immagine vendesi auto

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...