GIORNALI ON LINE CHE DISINFORMANO RISCHIO CAOS NEL SETTORE

foto misericordia.jpg

Purtroppo tante volta abbiamo detto che il giornalismo che si occupa della Valle di Suessola è scadente, tranne rari momenti di fulgidi esempi, ahinoi ritiratisi, non riusciamo a intravedere alcun barlume di speranza.

Il guaio è che il cittadino è costretto a leggere notizie dalla dubbia se non assoluta non veridicità, si elevano a cronaca le lettere anonime, si esagera suscitando clamore così un tamponamento diviene “tragico incidente” e altro ancora.

Vittime di turno stavolta i volontari della Misericordia di San Felice a Cancello, accusati di girare con autoambulanza senza la dovuta copertura assicurativa, addirittura tal giornale on line mostra il documento dell’assicurazione scaduta. Pensava allo scoop, ma si è trovato con un mazzo di scope. Infatti incredibilmente il giornalista in questione non sa che esiste un periodo di copertura di 15 giorni post scadenza, ma non solo, l’ambulanza era in piena regola comunque visto che l’assicurazione scadeva l’1 Novembre (festivo) ed è stata rinnovata il 2!

Siamo sconcertati da tanta sufficienza in chi dovrebbe essere un baluardo di verità. Bastava na telefonata, informarsi meglio, e si evitavano figure maleodoranti.

Il guaio è che vi sono, secondo noi, troppi sedicenti giornalisti e ognuno pensa che il popolo suessolano ha bisogno del suo giornale per tirare a campare. Per non parlare poi di gente che si definisce addetto stampa senza esserlo, ma questa è un’altra storia.

Pubblichiamo il comunicato stampa:

“La Misericordia di San Felice a Cancello smentisce la notizia della mancata assicurazione sull’ambulanza
Nonostante un gruppo di volontari lavori da anni in assoluta gratuità, ed in virtù del bene comune, apprendiamo con delusione di una notizia che getta discredito sul nostro operato.
Abbiamo svolto servizio nei giorni 1 e 2 Novembre presso il Cimitero di San Felice a Cancello, rendendo alla collettività un servizio di prevenzione che ci era stato come da ormai diversi anni richiesto dal Comune di San Felice a Cancello.
Ci siamo poi ritrovati agli onori delle cronache sui social, per una notizia apparsa su una testata online che non fa fede alla realtà. L’ambulanza era munita di assicurazione fino al 1 novembre, giorno festivo. Rientrando comunque nei 15 giorni di comporto, la mattina del 2 Novembre abbiamo contattato tempestivamente l’assicuratore ed abbiamo stipulato il rinnovo. Inoltre il sito per la verifica RCA valuta al netto dei 15 giorni di comporto, in cui è comunque assicurata la validità della polizza, quindi nessun caos!
La Misericordia di San Felice a Cancello sta sostenendo queste spese, volte a garantire i servizi minimi di assistenza ai cittadini, grazie ai volontari, da sempre autotassati, ed alla generosità di chi ha voluto fare offerte alla Confraternita.
Pertanto si approfitta dell’occasione per chiedere una donazione a chiunque volesse sostenere la Misericordia di San Felice a Cancello nel perseguimento delle Opere di Misericordia corporali, e spirituali e delle sue attività!”
Noi possiamo solo dire ai meravigliosi ragazzi della Misericordia:
CONTINUATE SEMPRE COSI’

Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

Immagine vendesi auto

 

Annunci

2 pensieri su “GIORNALI ON LINE CHE DISINFORMANO RISCHIO CAOS NEL SETTORE

  1. Appoggio e sottoscrivo in pieno quest’articolo: non se ne può più di leggere “drammatico incidente”, “immagini agghiaccianti”, “clamorosa rivelazione” per attirare quanti più visitatori.
    Internet è pieno di siti che si autofinanziano coi banner pubblicitari ma quel sito fa deliberatamente clickbaiting, sminuendo e inflazionando gli aggettivi enfatici proprio per calamitare come un accattone l’ennesimo curioso.
    Personalmente apprezzo molto di più un’informazione pacata (come Pungiglioneblog!) che presenta le notizie in modo completo ed elegante. Sicuramente gli accessi saranno di meno ma almeno non mi sento preso per i fondelli.

    1. Grazie per il commento. Ci lasci la battuta speravamo di essere più pungiglionanti e meno pacati, ma va bene lo stesso. Invero non è proprio vero che una informazione “corretta” sia indice di click inferiori agli altri e proveremo a dimostrarlo in dicembre quando come di consueto analizzeremo l’andamento dei giornali on line.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...