kataCome oramai noto Alfredo Tocco ha vinto il bronzo a squadre nei mondiali di karate che si sono tenuti a Linz in Austria, precisamente nella specialità Kata.

Anche noi ovviamente ci associamo agli auguri per l’ennesima medaglia che questo campione di Santa Maria a Vico è riuscito a conquistare. L’unica perplessa che abbiamo, in quanto non siamo per nulla esperti della materia è: che cos’è il Kata? 

A quanto possiamo capire si tratta della vera essenza del Karate, infatti pare che i maestri di tale disciplina vogliano spesso ripetere che la parola Karate inizia e termina con Kata.

Per quello che noi abbiamo capito osservando qualche gara, ovviamente lo ripetiamo, da assoluti neofiti della materia, si tratta di una disciplina che preveda una sorta di combattimento con un avversario immaginario, quindi scopo della disciplina non è sconfiggere qualcuno -che non c’è- ma mostrare la padronanza delle forme del Karate attraverso l’assoluta precisione del gesto.

Nelle competizioni a squadre il livello è ancora più complesso, in quanto si è inseriti in una formazione di 3 elementi contro una squadra avversaria anch’essa di tre, che a turno scendono sul tatami -il ring se vogliamo chiamarlo così- e oltre a ciò che abbiamo detto sopra, i tre atleti devono essere pure sincronizzati. 

Per ben comprendere cosa sia la specialità Kata, inseriamo un video che mostra proprio la squadra italiana con Alfredo Tocco cimentarsi contro la Spagna nei campionati europei del 2015. Non lasciatevi influenzare dal risultato -l’Italia esce sconfitta- ma lo abbiamo scelto questo video non per cattiveria ma leggendo i commenti -molti in inglese- si sottolinea la bravura del trio italiano, anzi molti affermano che quello italiano è stato il miglior Kata che abbiano mai visto.


Immagine

al P.co De Lucia in Santa Maria a Vico (CE)

hakuna matata Immagine genesis

Via G.De Falco

Annunci