Poi uno dice che noi critichiamo. Stavolta davvero abbiamo cercato di capire e niente non ci siamo riusciti, di certo è colpa nostra, ma vogliamo spiegarci almeno.stemma_big

Parliamo del soggiorno estivo marino per anziani.

Ecco già così siamo in difficoltà. Come si fa a chiamare “estivo” qualcosa che è in “autunno”? Si perché il soggiorno per gli anziani inizia il 18 Settembre per concludersi il 25, quando l’estate è bella che finita.

Va bene, si dirà l’importante è che gli anziani stiano bene e si divertano poi sul quando che importanza può avere? In realtà questi soggiorni estivi marini, di montagna o termali, sono stati “inventati” per consentire agli anziani con difficoltà economiche di poter vivere il periodo di forte calura estiva in luogo “fresco” e in genere le date sono spesso in Luglio e Giugno per questioni anche economiche rispetto ad Agosto, al massimo i primi giorni di Settembre.

Altra cosa che non capiamo è che questi giorni si accavallano con l’inizio delle scuole, siccome molti anziani sono nonni e siccome i nonni nella nostra società sono loro che fungono da aiuto sociale, in parole povere, si curano dei nipoti scolari quando tornano da scuola soprattutto se i ragazzi hanno entrambi i genitori lavoratori ecco ci pare non opportuno aver scelto questo periodo. In verità pure lo scorso anno il soggiorno anziani fu a Settembre inoltrato, ma noi all’epoca chiudemmo un occhio anche perché la giunta si era insediata ad inizio Luglio quindi c’erano delle evidenti difficoltà logistiche ma quest’anno si poteva far di meglio in merito alle date, almeno secondo il nostro avviso.

Sempre per la serie ogni assessorato va per i fatti suoi troviamo alquanto curioso che l’inizio del soggiorno corrisponde all’ultimo giorno della Settimana della Cultura, con i bimbi protagonisti al mattino -quindi i nipoti degli anziani- e un interessante “galà della lirica” che forse avrebbe potuto interessarli.

Però finalmente notiamo – ma senza stupore- che la comunicazione in questo caso funziona benissimo: un comunicato stampa, un rimando al sito del comune per ulteriori informazioni, aggiornamento della pagina Facebook dell’amministrazione. Cosa che non è stata fatta bene per il tg3 itinerante e non è stato fatto per nulla riguardo la settimana della cultura, ci viene da pensare che gli assessori Anna Cioffi e Michele Nuzzo stiano antipatici a qualcuno. Non è così ovviamente. Però la differenza si nota.

Pubblichiamo il comunicato:

“Anche per l’estate 2016 chi ha compiuto 65 anni e risiede a Santa Maria  a Vico  può partecipare al soggiorno estivo marino promosso dal sindaco Andrea Pirozzi  e dall’assessore alle Politiche Sociali Veronica Biondo.  La località prescelta è Ischia Porto – per il periodo che va dal 18 settembre al 25 settembre 2016 –   ed è previsto un numero massimo di 52 partecipanti. Gli interessati dovranno presentare domanda all’Ufficio Protocollo dell’Ente, entro le ore 12,00 del 07 settembre 2016. Il modello di domanda potrà essere ritirato presso l’Ufficio Servizi Sociali, nei giorni ed orari di seguito indicati: lunedì- mercoledì -venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e martedì – giovedì dalle 15,30 alle 17,00 – ed è consultabile/scaricabile sulla home page del sito istituzionale dell’ente all’indirizzo www.comunesantamariaavico.it. Nel caso in cui le domande pervenute saranno in numero superiore ai posti disponibili si procederà a formare una graduatoria di ammissione sulla base dei seguenti criteri: Reddito I.S.E.E, a parità di reddito I.S.E.E, anzianità anagrafica; a parità di anzianità anagrafica avranno la precedenza coloro che non hanno mai partecipato al soggiorno marino estivo.   “Ogni anno mi reco personalmente a far visita ai nostri concittadini che aderiscono – ha spiegato il sindaco Andrea Pirozzi – e tasto personalmente la gioia e il gradimento, nonché la sintonia e la familiarità che si è instaurata tra gli anziani e l’amministrazione, pertanto è con vivo piacere che l’amministrazione rinnova questo appuntamento”.  “La precedente esperienza del soggiorno a Ischia è stata giudicata molto positiva ed è stata vissuta come un importante momento di ricreazione, di riposo, di conoscenza e d’aggregazione tra i pensionati residenti nel nostro Comune. E’ intenzione della nostra amministrazione migliorare sempre di più e abbiamo in programma tante iniziative per i nostri anziani”. Lo afferma l’assessore Veronica Biondo molto amata dagli anziani che accompagna personalmente a Ischia e con i quali trascorre il periodo di permanenza”.


Immagine
Immagine

CLICCA E NAVIGA IN http://www.ferramentagepa.it

 

inaugurazione pizzeria gourmet sesto senso genesis