Ultimamente sentiamo numeri un po’ buttati qui e lì, ad mentula canis, quando soprattutto si parla di visualizzazioni dei giornali on line, c’è chi ha sparato pure 450 mila visualizzazioni in 8 mesi (cioè 56 mila circa al mese). I numeri sono importanti, anche perché testimoniano della “forza” di un giornale. Bisogna però dire che avere tante visualizzazioni non è di per sé indice che quel giornale on line sia fatto bene, è un po’ come per i programmi tv: dire che 5 milioni guardano un programma non significa che quel programma sia fatto bene, ma che forse in quel giorno in quella fascia oraria non ci sta niente di meglio, è sempre un grave errore mettere assieme quantità e qualità.

Ci siamo posti due domande: qual è in provincia di Caserta il giornale on line più letto? Qual è il migliore?

Il problema che ci siamo posti è come fare a capire che un giornale on line sta andando bene? Bisogna, secondo noi, affidarsi a tre criteri: 1.il numero di visualizzazioni 2.il Bounce Rate (=BR) 3. il contatto diretto (=DIRECT). Ci spieghiamo meglio. Numero di visualizzazioni: è il numero che viene fuori quando un visitatore visualizza una pagina, se però lo stesso visualizza la stessa pagina il contatore non si deve muovere, altrimenti il dato sarebbe falsato: infatti basterebbe che lo stesso utente cliccasse centomila volte per avere centomila visualizzazioni, ma invece viene segnato solo come 1 visualizzazione. Il Bounce Rate: è un importante strumento per capire se quello che viene visto piace oppure no, si tiene conto del tempo che si impiega nel rimanere fissi su una pagina, se il tempo è poco, si abbandona, o rimbalza in gergo, da una sito a un altro, vuol dire che quello che stiamo leggendo non è interessante,  possono essere anche tanti a leggere, magari si entra nel sito per via del titolo accattivante, ma il contenuto non è affatto corrispondente alle aspettative, quindi subito si abbandona il sito; il Bounce Rate si calcola in percentuale se è alta vuol dire che c’è qualcosa che non va, se bassa, sotto il 50%, vuol dire che i lettori stanno più tempo su una pagina. Il contatto diretto: significa che esiste una fidelizzazione tra il lettore e il sito di informazione, ovvero quando si apre un motore di ricerca si digita quel giornale on line per avere le informazioni direttamente, mentre si può cliccare una notizia di quel giornale che ci interessa anche indirettamente attraverso facebook, i giornali on line infatti “spammano” o inondano i social network con la propria notizia e magari da lì si “apre” il giornale per leggere la notizia; più la percentuale di contatto diretto (o direct) è alta, più alta è la fidelizzazione. Ovviamente ci sono altri criteri noi ci siamo limitati a questi tre.

Ci siamo affidati ad una piattaforma parzialmente gratuita per cercare questi tre criteri e fare le nostre analisi: http://www.similarweb.com/

Come siamo arrivati alla nostra conclusione? Abbiamo dato il valore più alto, in base ai nostri tre parametri e via via a scalare in proporzione abbiamo dato punti a tutti gli altri. Abbiamo in questo modo ponderato la classifica e alla fine in giallo il risultato generale, con 100 punti quale valore più alto e via via a scendere.

abbiamo tenuto conto per la visualizzazione del periodo da metà giugno a metà novembre (sei mesi), non abbiamo fatto di più perché si pagava e non è cosa; questi i nostri risultati:

classific

 

Come si può notare, il miglior giornale on line è Casertace.net. Il giornale logo_black1diretto da Guarino è di gran lunga il più visualizzato con una media di 160 mila visualizzazioni, ma non solo, è anche il più interessante con un BR del 44,76%, inoltre il 44% del traffico è diretto e solo il 23% arriva dai social forum. Il fatto è che da un punto di vista sia di interesse che di BR Casertace straccia tutti, non c’è partita, tutti gli altri hanno dei dati assolutamente scarsi.

Il Bounce Rate è importante in quanto nessun giornale on line riesce a trattenere i propri lettori, l’abbandono è per tutti superiore al 50% con delle punte anche oltre l’80%.

Il Direct ci dice ancora che Casertace e interno18 sono i più cercati nei motori di ricerca quindi la “gente” preferisce tenersi direttamente informata attraverso questi siti senza necessariamente attendere uno spam (ovviamente lo spam va fatto, è naturale), mentre il meno cercato è EcodiCaserta, ma questo vuol dire che molti attendono sui social di vedere la notizia e aprono, questo però potrebbe significare che si accede ad un giornale senza neanche sapere di che giornale si tratta, ma attratti dalla notizia, vuoi per la stessa in se, per il titolo accattivante, l’immagine e via discorrendo.

Ovviamente anche noi vi faremo sapere il nostro traffico affidandoci alle statistiche che wordpress ci mette a disposizione, in questi motori di ricerca i nostro numeri sono alquanto limitati in quanto “operiamo” su una valle di 40 mila abitanti circa. E su quelli faremo la nostra valutazione

 

Annunci